Lente d’ingrandimento

Mario Napoletti e Gladys de la Raba, coppia sul lavoro e nella vita. Lui artista umbro poliedrico e molto sensibile alle politiche sociali, alla decadenza della nostra società, alla denuncia quotidiana di quanto di orribile accade nel mondo. All’interno del nostro movimento Pentastrattista Napoletti lo abbiamo definito il Manu Chao dell’arte. Lei Gladys, cubana estro fantasia e colori allo stato puro, quasi primordiale.Insieme progettano, dipingono, fotografano il mondo, realtà e fantasia si sovrappongono di continuo: la metafora della nostra esistenza. Il loro essere eclettici li ha portati a spaziare in diversi campi. Descriviamoli per farli conoscere a chi ha la pazienza di leggere questo contenuto. Partiamo dai loro progetti comuni. Primo tra tutti “Life is game”. Insieme i due artisti, partendo dal gioco delle carte hanno sviluppato un messaggio trasversale di facile comprensione: non prendiamoci mai troppo sul serio. La vita è breve, perchè renderla cupa e negativa? Carte da gioco, fanti, regine e re che da un lato riprendono i volti dei Grandi Maestri che nel passato hanno lasciato un segno indelebile nel mondo dell’arte contemporanea, sia italiana che mondiale. Vi capiterà di imbattervi in un re con il volto di Dalì, in una regina con quello di Frida Kalo. De Chirico, Magritte e molti altri personaggi divenuti ormai immortali.

so

Queste dieci carte da gioco di dimensione 100 x 70 cm sono state realizzate per essere trasportate ovunque. Chiunque voglia impreziosire un evento o manifestazione ne potrà fare esplicita richiesta contattando la nostra associazione o direttamente chiedendo amicizia ai due diretti interessati.

d

Ma Napoletti e De La Raba non sono solo carte da gioco. Loro sono anche Body Art e nuova Street Art, fatta di Murales e di ispirazioni incredibili, sempre conditi di magia, suggestione visiva, pathos, emozioni.Veniamo ai loro murales. Come definirli? Epici, coinvolgenti e pieni di allegorie e metafore della nostra vita.

muralesmurales-3

murales-8

Ma la coppia si esprime anche con la Body Art, una forma di arte attualmente molto in voga. I colori sgargianti della sua Cuba (Gladys) e l’introspezione e la ricerca continua (Mario) hanno prodotto una Body Art tutta soggettiva e particolare dove contemporaneamente vengono esaltate anime nere e principesse da fiaba, dove bene e male si scontrano in una continua lotta per la supremazia.

body-2 body body-tre

E per finire non poteva mancare il loro impegno con la macchina fotografica. entrambi appassionati di fotografia. Entrambi partono da presupposti differenti: concettualità da un lato e riproduzione fedele di quello che la natura ci offre. Basta sapersi guardare intorno e si scoprono immensi dipinti naturali. Loro tutto questo lo immortalano con un semplice click.

the urban context 30,05x40,05 mario napoletti gladys

Se desiderate arricchire o impreziosire il vs evento o la vostra mostra contattateci e vi spiegheremo come fare. Contattateci su facebook o via mail: mpicchiami@hotmail.com
%d bloggers like this:
search previous next tag category expand menu location phone mail time cart zoom edit close