PAESAGGISTI ITALIANI

Un gruppo di pittori umbri ha deciso di dare spazio ed esaltare il paesaggio seguendo in tal senso l’antica tradizione della scuola umbra.
La prima apparizione del paesaggio in un dipinto si è avuta in età bizantina ma allora il paesaggio occupava un ruolo del tutto secondario e marginale. I committenti di allora preferivano esaltare le figure, quasi sempre a carattere sacro e religioso. Solo con “La Fuga in Egitto” di Annibale Carracci il paesaggio diventa protagonista della scena pittorica. Nel dipinto del Carracci  Gesù, Giuseppe e Maria non sono più i protagonisti della scena.  Fu un affronto ed uno scandalo per la Chiesa di allora ma determinò un fatto assolutamente nuovo nel mondo dell’arte pittorica.
Nasce nel 2017 un nuovo gruppo: quello dei Paesaggisti. Con tale termine noi di Eureka intendiamo: paesaggi urbani, rurali, orizzonti marini, borghi antichi, insediamenti industriali, “skyline”
di città metropolitane. Questo gruppo effettuerà mostre ed eventi in giro per l’Italia seguendo il criterio delle location istituzionali e pubbliche. Ciò significa che nessuna mostra verrà realizzata in ambienti e contesti privati. Oggi il gruppo si allarga ad altre regioni. Regioni che hanno esaltato il paesaggio come la “Scuola di Posillipo”.
cocchi

crudelini

narni-di-franco-tommasoli

laris-14

franco-4

thumbnail_cielo-urbano-2-40x80-acrilico-e-olio

laris-16

thumbnail_cielo-urbano-40x80

%d bloggers like this:
search previous next tag category expand menu location phone mail time cart zoom edit close